PDF Stampa E-mail

Nella comunità professionale elettrica ed elettronica la denominazione iniziale del percorso
di qualificazione è Operatore elettrico ed elettronico. Questa figura professionale, indipendentemente dalla qualifica specifica di uscita, avrà una formazione polivalente di base che assicura uniformità di linguaggio e conoscenze basilari relative alla comunità professionale. Essa corrisponde alle esigenze delle singole persone e alle dinamiche del sistema economico e produttivo e rende possibile continuare la formazione professionale fino al conseguimento di un diploma superiore o frequentando attività di formazione professionale continua, nella logica di apprendere per l’intero arco della vita.
Si prevede in uscita l’indirizzo di: Montatore e manutentore di sistemi elettronici.
Tale figura può coprire le professionalità relative alle attività proprie della comunità professionale ed è attuata in modo da facilitare lo sviluppo di imprenditorialità e la creazione di iniziative aziendali e cooperative. E’ inoltre riconosciuta dalle leggi regionali e dalle parti sociali, in rapporto alla situazione economica-produttiva, alle prospettive occupazionali e alle tendenze dei mercati del lavoro locale.
La qualifica triennale potrà svilupparsi nel diploma professionale relativo con compiti di coordinamento e controllo nella conduzione del progetto, rispettando le norme nella realizzazioni di impianti a regola d’arte.
Il percorso formativo  è suddiviso in 4 moduli didattici:

  • Tecnologia;
  • Disegno, Analisi, Realizzazione, Verifica, Miglioramento e Aggiustaggio di Impianti elettrici;
  • Disegno, Analisi, Realizzazione, Verifica, Miglioramento e Aggiustaggio di Circuiti elettronici;
  • Visite didattiche, Project work, Stage. 

Sbocchi professionali
Trova impiego come lavoratore dipendente all’interno di piccole-medie imprese o presso artigiani che operano nei seguenti settori:            

  • settore dell’impiantistica elettrica, nelle attività commerciali, negli ambienti industriali;
  • settore della quadristica per impianti industriali;
  • settore dell’equipaggiamento elettrico ed elettronico delle macchine operatrici;
  • settore della distribuzione commerciale degli articoli elettronici.

L’Operatore elettronico trova impiego anche come lavoratore autonomo dopo aver acquisito esperienza come lavoratore dipendente secondo la legge 46/90.